giovedì 21 aprile 2011

Maggese

Tu sei la gioia che spacca il terreno
ed incute solchi nella mia linfa
odore di zolfo e rame su foglie indifese
e semenze di inganni e promesse.

Sulla mia erba cresce gramigna al sole
ed annaffio le mie seti del tuo sale
che come una falce all’imbrunire
mi piega la vita e mi taglia il respiro.

Sei tu che stai alla luna come una lupa
al mutar dei cicli del tempo
e di tempesta e di concime
porti la mia nascita al tuo cuore.

Nessun commento:

Posta un commento